Con i suoi 610 milioni di utenti iscritti, LinkedIn si conferma essere il più grande network di marketing professionale al mondo, nonché il servizio ideale per chiunque desideri connettersi con potenziali clienti per il proprio mercato. Per questo motivo sono sempre più numerose le aziende B2B che lo scelgono e che utilizzano la piattaforma per la ricerca di prospect e per attuare strategie di marketing e vendita.

Insomma, sono lontani i tempi in cui LinkedIn era considerato semplicemente uno strumento per la ricerca del proprio lavoro ideale: oggi è anche una piattaforma utile a ricercare e connettersi con potenziali clienti interessati ai prodotti o servizi offerti dai brand. Quindi possiamo dire che LinkedIn è idoneo ad effettuare il cosiddetto Social Selling o, ampliando ulteriormente gli orizzonti, ad essere uno degli strumenti fondamentali per strutturare un'attività di Lead Generation in ottica di Inbound Marketing.

 

New call-to-action

 

In questo articolo abbiamo selezionato alcuni dei migliori tool che ti aiuteranno per compiere azioni di ricerca prospect su LinkedIn e convertirli in clienti reali per il tuo business.

Esamineremo i dettagli di ciascuno di questi strumenti, le modalità di utilizzo e quando usarli e ti aiuteremo a capire come questi possono adattarsi perfettamente alle tue attuali e future strategie di social media marketing e content marketing.

Ecco la nostra selezione:

 

I 10 migliori Linkedin tools per convertire i Lead in prospect e in clienti reali

Con il termine prospect indichiamo un cliente potenziale, un utente effettivamente interessato all’acquisto che ha già effettuato un’azione sul tuo sito web.

Nel web marketing è lo step successivo al Lead e quello antecedente alla fase di cliente acquisito.

Di seguito ti elenchiamo i migliori tool per LinkedIn necessari a convertire i prospect in clienti reali per l’azienda.

 

1. LinkedIn Sales Navigator

Se desideri utilizzare LinkedIn per incrementare le vendite, Sales Navigator è un ottimo punto di partenza. È lo strumento di navigazione offerto dalla stessa piattaforma e ha come obiettivo quello di connettere acquirenti e venditori.

LinkedIn Sales Navigator offre numerose funzionalità. Le più importanti sono le seguenti:

  • Basa il suo funzionamento su un algoritmo avanzato per trovare i prospect maggiormente in linea con ciò che la tua azienda ha da offrire.
  • Trova le persone e le aziende con un'esperienza di ricerca che offra le prospettive più pertinenti.
  • Seleziona rapidamente le persone in target, con suggerimenti personalizzati per te.
  • Offre strumenti di costruzione delle relazioni, che ti consentono (come Lead builder) di avvicinarti continuamente all'obiettivo finale di concludere una vendita.
  • Salva automaticamente i Lead e gli account con cui stai trattando e registra l'attività di Sales Navigator su CRM con un solo clic.

sales_navigator_search

Man mano che vengono forniti consigli dettagliati sui Lead, è possibile utilizzare i numerosi strumenti messi in campo da Sales Navigator. Anche se non vi è garanzia che Sales Navigator porti ad un effettivo concretizzarsi delle vendite, siamo chiaramente di fronte a uno degli strumenti migliori per iniziare a costruire la nostra rete di contatti commerciali. Inoltre, LinkedIn lavora costantemente per aggiornare le funzionalità del tool, offrendo uno strumento potente e sempre aggiornato.

 

2. LinkedIn Plugins

I Plugin entrano in gioco quando si vogliono inserire, in pochi minuti, le funzionalità di LinkedIn nel proprio sito web.

Pensi che non abbiano un impatto diretto sulle attività di sales e di social selling? Molto probabilmente stai perdendo una grande opportunità. Ecco un elenco dei plugin che è possibile utilizzare:

- Share: aggiungi i pulsanti di condivisione LinkedIn a WordPress

- LinkedIn Auto Publish: pubblica automaticamente post di WordPress su LinkedIn

- WP LinkedIn: incorpora vari contenuti del profilo LinkedIn su WordPress

- LinkedIn Login: consenti agli utenti di accedere a WordPress con LinkedIn

È vero, i plug-in di LinkedIn non sono la strategia principale nell'ottica di aumentare le vendite, ma lavorano dietro le quinte per fornire al tuo pubblico più informazioni e per dare ai potenziali clienti un motivo in più per contattarti.

 

3. LinkedIn Small Business

Per presentare questo tool partiamo dalla definizione con cui LinkedIn descrive il proprio approccio alle PMI: “LinkedIn è molto più di un sito social. È una comunità di professionisti, con una mentalità aziendale, che aspetta di avere tue notizie".

Attraverso questo strumento LinkedIn mostra alle piccole aziende la via per aumentare le vendite, costruire fiducia online e raggiungere una varietà di obiettivi correlati. In tre passaggi:

  • Consolidare la presenza online del brand
  • Connettere il brand con il proprio pubblico di destinazione
  • Coinvolgere gli utenti con una strategia di Content Marketing

 

Il passaggio numero tre è fondamentale, perché sottolinea l’importanza di costruire e diffondere contenuti di valore per il tuo pubblico di destinazione. In tal modo, non solo sarai in grado di attrarre potenziali clienti e spingerli verso una conversione, ma di "trasformare i follower in sostenitori del marchio".

Consiglio: c'è sempre molto da imparare visitando la sezione “LinkedIn for Small Business”, quindi assicurati di prenderti il ​​tempo di esaminare tutte le funzionalità disponibili: c'è sicuramente una strategia che si adatta ai tuoi obiettivi di vendita.

 

4. Guru

Guru è il primo dei tool esterni alla piattaforma LinkedIn che abbiamo selezionato.

Guru è una rete di conoscenza che sa quando, come e dove fornirti informazioni rilevanti senza che tu debba cercarle. Con questo programma non gestisci solo le tue conoscenze; crei una rete di intelligenza collettiva dell'azienda. Infatti, usando l'IA, Guru ti suggerisce conoscenze pertinenti in tempo reale per ogni application su cui lavori.

 

guru

 

Usare LinkedIn come strumento per incrementare le vendite significa trascorrere molto tempo a visualizzare profili aziendali e personali. Ma questo è solo l'inizio, il vero lavoro è quello che fai con le informazioni che identifichi come più importanti.

Guru tiene conto di una varietà di dati provenienti da ciascun potenziale prospect ed è in grado di fornire una mappa dei potenziali competitors e dei clienti attuali che lavorano nello stesso settore e stime dettagliate relative al settore industriale del potenziale cliente.

Come nota finale, Guru fornisce anche molti strumenti per consentire ai team di condividere informazioni.

 

5. Crystal

Conosciuta come la "piattaforma di personalità più grande del mondo" Crystal utilizza i profili LinkedIn delle persone per determinarne la personalità.

Quindi, cosa significa questo per coloro che usano LinkedIn come strumento di Social Selling? In breve, Crystal permette di comprendere meglio i potenziali prospect. Analizzando il profilo LinkedIn o l’account premium, fornisce un feedback sulla personalità di una persona e suggerimenti su come interfacciarsi, sia durante una discussione più informale, sia per comunicazioni più formali, come ad esempio lo scambio di mail.

Dalle parole che usi al modo in cui ti approcci alla trattativa di vendita, questo strumento ti darà un alto livello di orientamento.

 
crystal

 

6. LeadFuze

Il principale vantaggio di LinkedIn è rappresentato dai 160 milioni di membri. Ma senza l'aiuto di un valido strumento di prospezione, potresti presto ritrovarti ad affogare nei dati senza una reale idea di quale direzione prendere.

Ed è questo che rende LeadFuze tanto interessante. Il tool consente di creare rapidamente un elenco di Lead e account target attraverso una semplice ricerca.

Gli utenti che si registrano alla piattaforma hanno accesso alle informazioni di contatto dei Lead in target presenti su LinkedIn, inclusi e-mail e numero di telefono, due elementi che semplificano il primo contatto e l'avvio del processo di vendita. E se ciò non bastasse ancora, LeadFuze ti aiuta anche a inviare e-mail e follow-up personalizzati.

LeadFuze è considerato uno dei migliori strumenti di generazione di Lead di LinkedIn all-in-one. Con la possibilità di scoprire automaticamente tutte le informazioni più importanti, questo strumento può dare una grande spinta alla tua strategia di marketing multimediale.

 

New call-to-action

 

7. SalesLoft Prospector

Se sei tra coloro che utilizzano più canali e strumenti per la gestione delle attività sales, non devi trascurare SalesLoft. Questo tool infatti si integra con numerosi altri e ti permette di gestire, attraverso un’unica piattaforma, tutti i tuoi strumenti di vendita più importanti, assicurandoti che operino in perfetta armonia.

salesloft

Trattandosi di un ecosistema tecnologico aperto e flessibile, SalesLoft potrebbe non essere la soluzione giusta per i principianti. Al contrario, è un’ottima soluzione per i professionisti che hanno già dimestichezza con un buon numero di piattaforme e le vorrebbero integrare.

 

8. elink-pro

Chiariamo subito che questo tool, così come tutti quelli sino ad ora presentati e anche i prossimi che tratteremo, non può essere la scelta corretta per ogni strategia. Ma ciò non significa che non dovresti almeno provarlo.

Il funzionamento alla base di elink-pro si basa sull'idea che le persone visiteranno il tuo profilo LinkedIn se per primo tu visiterai il loro. Il problema è che serve molto tempo per visitare centinaia di profili, soprattutto se sei interessato solo a quelli che sembrano essere potenzialmente in target.

elink

Con elink-pro, questo processo viene automatizzato e il tool controlla automaticamente 800 profili al giorno (selezionati in base alle Keyword di ricerca che fornirai), con un ritorno in termini di nuovi contatti che oscilla tra il 5 e il 10% di tutti i profili visitati.

 

9. Salestool.io

Un altro software per fare Lead Generation è Salestool.io. Lo fa con un approccio unico, perché consente di scaricare elenchi di Lead da LinkedIn in un comodo file Excel. La possibilità di scaricare in Excel è una grande opportunità, ma non è tutto ciò che c'è da apprezzare su questo strumento.

Infatti il tool permette anche di attivare le Sequence, funzione che consente di personalizzare e automatizzare l’invio di e-mail di marketing, monitorando accuratamente i dati di ogni attività per sostenere la tua attività di Lead Nurturing e Inbound Marketing.

 

10. Leadfeeder

Nonostante la presenza di CTA su sito web ben costruito nell’ottica di una buona strategia di Lead Generation, non tutti i visitatori accetteranno di fornire i propri dati. Quindi, come fare a mantenere i contatti i visitatori del tuo sito web che non hanno acconsentito a compilare la form?

Collegando Leadfeeder a Google Analytics potrai risalire ai visitatori del tuo sito web e, una volta entrati in contatto con i profili LinkedIn dei prospect anonimi, potrai inviare messaggi mirati, coltivando la relazione. Leadfeeder, inoltre, rientra tra i tool che si integrano con HubSpot e potrà contribuire a potenziare la tua strategia di Inbound Marketing.

leadfeeder

Le aziende B2B sono ormai consapevoli che non esiste piattaforma social migliore di LinkedIn per entrare in contatto con i propri potenziali clienti. I tool che abbiamo selezionato in questo articolo sono strumenti fondamentali che ti permetteranno di semplificare ed automatizzare le procedure più meccaniche e ripetitive che sono proprie delle attività di Lead Generation e Social Selling svolte su questo social network.

 

Post Correlati