Abbiamo già visto a livello teorico come generare lead qualificati e come costruire una strategia efficace in pochi semplici passaggi. In questo nuovo articolo, ci soffermeremo invece sulle tecniche pratiche di Lead Generation da adottare per avere successo online.

Difatti, acquisire contatti in target non è un’operazione immediata e soprattutto se vuoi raggiungere le persone giuste e in linea con i tuoi prodotti o servizi, non ti basta ottenere degli indirizzi email a caso. Ma con gli strumenti più adeguati, potrai migliorare le tue performance e convertire i tuoi lead in veri e propri clienti.

 

5 tecniche di Lead Generation efficaci

La Lead Generation si fa solo con generiche contact form sul sito web? Affatto. Sarai felice di sapere che sono moltissime le tecniche e i tool a cui ricorrere per raccogliere lead profilati. Qui te ne suggeriamo 5 che fanno davvero la differenza nella tua strategia!

1) Includi una Live chat sul tuo sito web

Tra i diversi Lead Generation tool che ti proporremo qui di seguito e che puoi utilizzare nella tua strategia, ti consigliamo innanzitutto di includere una Live chat sul tuo sito web perché è uno dei mezzi più semplici ed immediati per interagire con i tuoi potenziali clienti.

Oltre ad essere un servizio molto utile per gli utenti dove possono chiedere assistenza o informazioni di ogni tipo, ti permette di raccogliere dati/informazioni su di essi, monitorare in tempo reale il numero di volte che entrano sul tuo sito, che visualizzano una determinata pagina oppure se aggiungono qualcosa al carrello.

Quindi, utilizzando questo tipo di software, potrai ottimizzare i tempi di gestione, selezione e relazione con i tuoi lead, andando così ad organizzare l’intero processo lavorativo e ad ottenere una visione d’insieme, più semplificata ed ottimizzata, dei risultati.

Esistono diversi tool di live chatting con varie tipologie e programmi specifici, ovviamente devi scegliere quello più funzionale e vantaggioso per te.

 

2) Utilizza strumenti di integrazione

Gli strumenti di integrazione come software, piattaforme di automazione, plug-in o tool più specifici ti aiutano ad ottimizzare la gestione e pianificazione del lavoro, ottenendo maggiori risultati in minor tempo.

In questo modo, affidandoti a supporti esterni, potrai avere una visione più ampia ed obiettiva dei tuoi obiettivi e dei traguardi da raggiungere, semplificare le diverse fasi del processo e monitorare con più attenzione i passaggi e gli eventuali errori.

Ad esempio, con una piattaforma di Email Marketing Automation, puoi raccogliere tutti i contatti degli utenti e catalogarli in base a diversi criteri, automatizzare diversi compiti, risparmiare tempo e fatica e per ultimo, ma non ultimo, aiutarti a convertire i tuoi lead, grazie ad una relazione (per email) nutrita e ben consolidata.

E ancora, puoi adottare uno strumento esterno da integrare sul tuo sito web o blog per svolgere diverse operazioni come la creazione di pop-up, sidebar, lead magnet o le diverse grafiche.

 

3) Utilizza infografiche

Ti chiederai perché dovresti investire tempo e denaro sulle infografiche. La risposta è semplice: queste, essendo veramente facili da assimilare per via del loro aspetto grafico-visivo, sono in grado di catturare l’attenzione degli utenti molto di più rispetto a lunghi testi.

Il loro formato rende tutti i tipi di contenuti accessibili e facilmente comprensibili agli occhi dei lettori, attraendoli, incuriosendoli e spingendoli a saperne di più su quella determinata realtà aziendale.

Del resto, poi, si sa che le immagini hanno un grande potere comunicativo e persuasivo; di conseguenza, non puoi non inserirle tra le tue tecniche di Lead Generation.

 

4) Avvia una campagna pay per click sui social

Al giorno d’oggi, i social media sono senza dubbio tra i mezzi di comunicazione più potenti con cui puoi raggiungere diversi obiettivi di marketing, come aumentare l’engagement, migliorare la Brand Awareness, interagire con i tuoi clienti. Ma puoi anche coltivare nuove relazioni e generare nuovi contatti qualificati.

Ovviamente, anche in questo caso, devi scegliere il social più adatto alle tue specifiche esigenze valutando attentamente a chi intendi rivolgerti, ovvero al tuo target di riferimento, e qual è il tuo settore di competenza.

Ad esempio, LinkedIn è una delle piattaforme social più utilizzate per fare Lead Generation, perché qui le persone hanno e seguono interessi ben specifici, quindi risulta più semplice indirizzare la tua offerta solo a persone mirate, realmente interessate al settore in cui operi, ai prodotti o ai servizi che offri.

Inoltre, scegliendo questo canale, hai la possibilità di avviare delle campagne pay per click per promuovere i tuoi contenuti. Ricordati di scrivere un buon annuncio pubblicitario con un linguaggio semplice ma accattivante.

 

5) Ottimizza il tuo sito web per i motori di ricerca

Infine, ultimo tra i Lead Generation tool più utilizzati, troviamo l’ottimizzazione per i motori di ricerca. Attraverso una SEO strategica e ben curata, hai infatti la possibilità di posizionarti ai primi posti e nelle prime pagine dei motori di ricerca e di conseguenza, di farti trovare più facilmente dagli utenti.

Ciò significa che grazie alla ricerca/scelta di keyword pertinenti e mirate, allo studio del pubblico e alla creazione di contenuti attorno a quelle keyword, potrai ottenere traffico più qualificato e più vicino al tuo target. Infatti, più i visitatori del tuo sito web si avvicinano ad esso, più sarà fattibile convertirli in lead e farli proseguire nel funnel di vendita.

Abbiamo visto come sia importante concentrarsi su tecniche e strumenti precisi e affidabili per generare lead: non basta infatti inviare email a caso oppure scrivere qualche articolo alla settimana sul blog aziendale. Serve tempo, cura e dedizione e solo utilizzando i Lead Generation tool più giusti, potrai iniziare ad instaurare e coltivare una relazione con essi.

Post Correlati