L’email marketing è uno degli strumenti più efficaci per creare relazioni di fiducia durevoli nel tempo. Non solo è utile per interagire con i potenziali clienti accompagnandoli gradualmente verso la decisione di acquisto, ma è un meccanismo chiave per aumentare il life time value dei clienti effettivi. In questo articolo vedremo quattro tipologie di campagne di email marketing efficaci per aumentare il tasso di conversione di un e-Commerce.

La strategia che utilizzi per mettere a frutto il tuo database di contatti è molto importante, tanto quanto il tono che usi quando parli con un cliente al telefono o il modo in cui interagisci sui social media. In tutti i casi si tratta di costruire relazioni, di condividere informazioni e di offrire opportunità e touch point che altrimenti non esisterebbero.

Le persone che fanno parte delle tue liste di contatti, sono entrate a farne parte perché hanno compiuto un’azione (di solito compilare un form e lasciare l’indirizzo email) che denota interesse per il tuo brand. Ciò significa che ti conoscono e vogliono sapere qualcosa in più: sta a te cogliere l’occasione e coltivare questa relazione nel tempo.

Esistono diverse tipologie di campagne di email marketing per e-Commerce, che possono essere messe in atto a seconda del comportamento o delle caratteristiche dell’utente.

Qui parliamo di email transazionali o “triggered”, vale a dire tutte quelle email che vengono attivate da un’azione compiuta dall'utente.
New call-to-action

1. Recupero carrelli abbandonati

Una delle strategie più efficaci per recuperare i carrelli abbandonati è mettere in piedi un workflow di email che porti l’utente a concludere la transazione. Questo tipo di email permette di recuperare circa il 15% dei carrelli abbandonati, aumentando in modo significativo il ROI di un e-Commerce.

Come funziona? Il principio è semplice: quando un visitatore aggiunge uno o più articoli al carrello, ma non procede al pagamento, è possibile fare in modo che riceva una email (o una serie di email) che gli ricordi la transazione in sospeso, magari offrendo una percentuale di sconto per incentivare l’acquisto.

 

2. Re-engagement e customer loyalty

Questa tipologia di email è incentrata sulla costruzione e sul consolidamento del legame con i clienti. In un caso (re-engagement) si tratta di riguadagnarsi la fiducia del cliente, mentre nell'altro (customer loyalty) di premiarlo per la sua fedeltà.

Un esempio di questa categoria di email sono le email collegate a eventi personali particolari, come quelle di buon compleanno. Sono piccole accortezze, attenzioni che non costano nulla, ma che vengono molto apprezzate dai clienti e contribuiscono a rafforzare la relazione.

 

3. Upselling e Cross-selling

Lo scopo di queste email è chiaro: convincere i clienti ad acquistare prodotti di fascia superiore (upselling) o complementari ad altri (cross-selling). Ma attenzione: non si tratta di “fregare” i clienti con il solo obiettivo di farli spendere di più, tutt'altro: upselling e cross-selling servono in primis per aumentare la soddisfazione del cliente, offrendogli articoli in linea con le sue esigenze e anticipando i suoi bisogni con proposte di valore.

Per farlo, puoi inviare email di follow-up dopo l’acquisto di un qualsiasi prodotto, includendo prodotti simili o acquistati da altri utenti. Oppure, puoi impostare un follow-up di categoria, proponendo articoli correlati a una categoria specifica. O, ancora, puoi includere i prodotti correlati nelle email di conferma di acquisto, che hanno un tasso di apertura più alto della media.

 

4. Offerte promozionali

Promozioni stagionali, festività, offerte lancio, sconti particolari: sul tuo e-Commerce puoi creare promozioni di ogni genere. Perché non farlo sapere in anteprima via email a chi ha già acquistato sul tuo sito?

Il conversion rate per questo tipo di email è molto variabile, ma quello più alto si registra senza dubbio in presenza di una scontistica elevata. Il prezzo è infatti un fattore determinante nella decisione di acquisto, seguito a ruota dalla mancanza di disponibilità di un prodotto (scarcity) e dalla scadenza imminente dell’offerta (urgency).

Qualsiasi cosa tu promuova, però, fai in modo di creare offerte interessanti per il tuo pubblico. Non lanciare promozioni generiche, ma segmenta le liste di contatti e costruisci offerte mirate.

 

Una strategia di email marketing per e-Commerce ben progettata può portare grandi risultati in termini di conversioni e vendite, ma i fattori in gioco per realizzare un e-Commerce performante sono moltissimi. Individua i canali più performanti per la tua attività e inizia a far crescere il tuo business.

New call-to-action

Post Correlati