Siamo nel pieno di INBOUND 2019 l’evento HubSpot che ogni anno si svolge a Boston e che, negli anni, si è affermato come momento centrale e di riferimento per la formazione sui temi dell’Inbound Marketing.

Il 3 settembre, nel corso della giornata riservata alle agenzie e aziende partner, il team di HubSpot ha presentato in anteprima una serie entusiasmante di aggiornamenti che trasformeranno il “Programma Partner” a partire dall'inizio del 2020.

Cosa aspettarsi dal nuovo “Programma Partner”? Come affermato nel proprio intervento da Katie Ng-Mak, HubSpot Global Partner Strategy and Operations Hiring, nei prossimi due anni la piattaforma e il programma seguiranno un flusso costante di aggiornamenti, nell’ottica di tre principi fondamentali:

      1. Creare un modello che permetta ai partner di crescere con HubSpot
      2. Semplificare la collaborazione tra partner e con HubSpot
      3. Creare più opportunità per connettere i partner HubSpot con nuovi clienti e con altri partner

 

Crescere con HubSpot: HubSpot Solutions Partner Program

Il programma Partner Tier negli anni è stato progettato per riconoscere le agenzie partner che non solo hanno diffuso il messaggio dell’Inbound al maggior numero di clienti, ma che hanno anche sviluppato con questi ultimi ottime azioni di Inbound Marketing sulla piattaforma. Oggi anche il Partner Tier sta per cambiare grazie all'introduzione di nuove credenziali, modifiche alla directory e modalità sviluppate specificatamente per abbinare con facilità clienti e partner. Tutte le innovazioni concorrono alla finalità di facilitare ai clienti la ricerca del partner giusto per le proprie attività, utilizzando dimensioni ulteriori al di là dei livelli.

I livelli continueranno a svolgere un ruolo importante nel programma perché rappresentano il percorso di crescita di un partner con HubSpot, ma con l’inizio del 2020, ne verrà modificata la struttura e ne saranno ricalibrati gli obiettivi, in ​​modo che tra i livelli ci siano differenziazioni significative basate su obiettivi allineati al percorso di crescita.

 

1. Creazione di un Provider Level

Il Provider Level è la nuova versione del livello partner starter e permette di accedere alla formazione su richiesta relativa agli strumenti della piattaforma, alle attività di servicing e sales e ai pacchetti di pricing. Trattandosi di una partnership a basso impegno, permetterà ai partner di essere supportati da un referente nel team sales di HubSpot per la vendita della piattaforma ai propri clienti finali, ma non li certificherà per la fase di implementazione delle Hub: il cliente dovrà eseguire l'onboarding con HubSpot o un partner certificato.

 

2. Creazione di un livello Élite sopra il Diamond Level

Élite Tier è il nuovo livello di partnership, creato in esclusiva per i partner Diamond. Inizialmente accessibile solo su invito, il nuovo livello Élite si rivolge a quei partner che hanno brillantemente superato i requisiti di accesso al Diamond level e che desiderano un impegno con HubSpot più approfondito per dimensioni e profondità.

 

3. Rimozione del Silver Level

Come conseguenza dell'introduzione dei livelli Provider ed Élite, a partire dal 2020 verrà cancellato il livello Silver. Per continuare a supportare nuovi partner, il livello Gold diverrà più accessibile, rimodulando i requisiti MRR (monthly recurring revenue).

 

Progetto senza titolo (2)-3

 

4. Aggiornamento delle soglie del Partner Tier

A partire da gennaio 2020 verranno aumentati i requisiti MRR sold dei livelli Gold, Platinum e Diamond, e ridotti i requisiti MRR managed per i livelli Gold e Platinum. L’obiettivo è quello di creare una maggiore differenziazione tra livelli, alla luce del mutevole ecosistema di HubSpot.

Motivo dell’aggiornamento è che la piattaforma non ha mai apportato un aggiornamento in questi termini nel momento dell’introduzione delle Suite Sales e Service; lo sviluppo pianificato permetterà ai partner di ricevere le dovute commissioni e crediti di livello per le azioni di cross-selling sviluppate su clienti esistenti. HubSpot promette infatti ai suoi partner nuove e ottimizzate opportunità per attrarre nuovi clienti e per fornire servizi eccezionali ai clienti esistenti. Ecco come saranno le modifiche:

 

Progetto senza titolo (3)-2

 

Novità HubSpot Partner

Poiché HubSpot è passato negli anni dall’essere app, a suite, a piattaforma, numerosissimi clienti utilizzano oggi più hub per risolvere le loro esigenze aziendali; in conseguenza di queste sovrapposizioni, alcuni partner potrebbero non aver ricevuto commissioni o i crediti di livello che gli sarebbero spettati per attività di cross-selling ai clienti esistenti.

Si tratta di una problematica che verrà completamente superata all’avvio del nuovo Progetto Partner. Una volta implementato completamente, i partner riceveranno crediti e commissioni per attività si up-selling sui propri clienti HubSpot già attivi. Il progetto sarà inizialmente in fase di sperimentazione con partner selezionati in Australia e Nuova Zelanda. Una volta confermato il funzionamento di tutti i sistemi, la procedura verrà attivata a livello globale.

 

Nuove opportunità di Connection

Oggi, con 65.000 clienti in tutto il mondo e più linee di prodotto disponibili sulla piattaforma, le esigenze dei clienti HubSpot sono più diverse che mai. Anche lo skillset dell’ecosistema partner della piattaforma è diventato più articolato.

Per garantire ad ogni cliente la possibilità di trovare il partner giusto per le proprie esigenze verranno introdotte credenziali specializzate, che permetteranno ai partner HubSpot di dimostrare la propria esperienza.

HubSpot mira dunque a espandere il proprio ecosistema di credenziali per fornire una rappresentazione il più significativa possibile delle esperienze dei partner, in una modalità che sia rilevante per i clienti finali. Queste credenziali saranno il fulcro dell’agency directory, in modo che i nuovi potenziali clienti possano facilmente trovare il partner migliore per le proprie esigenze. Ad esempio, alcune agency partner potrebbero scegliere di specializzarsi esclusivamente nello sviluppo Web, mentre altri di concentrarsi su migrazioni CRM. Queste credenziali segnaleranno al mercato i campi di specializzazione e i track record per quella specifica area.

L’ Advanced Implementation Certification si inserisce come primo step all’interno di questa tendenza: questa certificazione consente ai partner, che dimostrano eccellenti competenze e alto grado di specializzazione in implementazioni CRM molto complesse, integrazioni e migrazioni, di ottenere credenziali HubSpot superiori e differenti rispetto alle certificazioni standard attualmente disponibili sulla piattaforma.

 

Si tratta di una serie di novità che giustificano il claim scelto per INBOUND 2019, "Grow Better”, e sicuramente nel corso dell’evento saranno presentate anche numerose innovazioni tecniche e tips interessanti a livello di piattaforma.
Non perdere i nostri prossimi articoli per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news dell’Inbound.

Nel frattempo, ecco lo show che Brian Halligan, HubSpot CEO & Founder, ha portato sul palco di INBOUND 2019:

 

Post Correlati